Capri

Capri | The Island of Art - Canone Inverso

Trona indietro
  • 01

Canone Inverso

Capri | The Island of Art

Canonica della Certosa di San Giacomo Dal 3 Settembre al 3 Dicembre - Aperta dal Martedì alla Domenica, dalle 10:00 alle 13:00

La mostra Canone Inverso, curata da Marco Izzolino e Lucia Zappacosta, presenta quattro installazioni di grandi dimensioni di altrettanti artisti italiani: Alessandro Cannistrà, Peter Demetz, Rocco Dubbini, Gino Sabatini Odoardi.

In musica, un “canone inverso” è una composizione contrappuntistica che unisce a una melodia una o più sue imitazioni, che le si sovrappongono progressivamente e fa muovere la voce conseguente in moto contrario rispetto alla voce antecedente. Usato innanzitutto dai compositori franco-fiamminghi attivi in Italia nei secoli XIV e XV, Il canone inverso fu ripreso magistralmente da J.S. Bach e, in tempi più recenti, dalla seconda scuola di Vienna. Questa tecnica, conosciuta e usata da tutti i grandi compositori, si lega ad una concezione logico-matematica della musica che ha ben poco a vedere con il pregiudizio normalmente diffuso che vi sia esclusivamente il sentimento e non la ragione alla base di questa arte.

La mostra Canone Inverso, attraverso il contrappunto tra iconografie e/o materiali contemporanei con tecniche compositive di antica tradizione artistica, intende manifestare l’esistenza nelle arti visive - come nella musica - di un profondo equilibrio fra il sentimento e la ragione.

Il progetto completo che ha condotto alla mostra Canone Inverso ha consentito il parziale recupero e la riapertura al pubblico di alcuni ambienti dell’antica Canonica della Certosa di San Giacomo. In questi ambienti, gli artisti invitati a partecipare alla mostra hanno sistemato quattro installazioni che sono state selezionate sulla base di alcune caratteristiche formali comuni, che consentono un dialogo armonico tra tutte le opere e tra queste e gli spazi storici che le contengono. In particolare le installazioni sono contraddistinte da un estremo rigore ed una estrema pulizia formali, da una colorazione basata sul contrappunto tra luce (bianco) e ombra (nero), e , dalla riproposizione in senso contemporaneo di geometrie compositive antiche (prospettiva solida accelerata, sezione aurea, ecc.), per così dire “canoniche”.

Canone Inverso è organizzata dall’associazione CAPRI - THE ISLAND OF ART con il Polo Museale della Campania. La mostra si svolge nell’ambito della manifestazione, CAPRI - THE ISLAND OF ART organizzata dall’omonima associazione culturale in partnership con Città di Capri e Comune di Anacapri.

Nelle sale della Canonica saranno ospitate, per tutta la durata di CAPRI - THE ISLAND OF ART, le grandi installazioni e una sezione video del progetto itinerante NO, Global Tour di Santiago Sierra (la cui installazione scultorea principale sarà visibile nella Piazzetta della funicolare di Capri), che ne racconterà i contenuti e la storia del viaggio in giro per il mondo.

Niente di più semplice, 2015 by Alessandro Cannistrà

Installazione ambientale, audio, luce e fumo su legno, Dimensioni ambiente

Location: Capri, Certosa di San Giacomo, Canonica

The Exhibition, 2014 by Peter Demetz

Tiglio e acrilico, installazione per "Canone Inverso", 300 x 450 x 10 cm.

Capri, Certosa di San Giacomo, Canonica

Senza Titolo con inginocchiatoio, 2015 by Gino Sabatini Odoardi

Installazione ambiente di mixed media

Capri, Certosa di San Giacomo, Canonica

La prospettiva del tempo visivo nello spazio convenzionale, 2004 by Rocco Dubbini

Ricostruzione ossea in marmo ceramico, 120 x 600 x 30cm

Capri, Certosa di San Giacomo, Canonica